Parrocchia santissima trasfigurazione
Arcidiocesi di
Oristano
Categoria: Assisi 2017
venerdì 21 luglio 2017
Venerd́ 21
themes/santissimatrasfigurazione.it/uploads/mkNews/attachments/1104_925c520f-74f3-45dc-81f4-93555f281df7.jpg

Oggi, venerdì, è l’ultimo giorno…

Siamo oramai entrati a pieno ritmo nelle diverse attività e ci stiamo facendo tanti amici, davvero belle persone che come noi condividono la stessa esperienza. Ci dispiace solo che domani concludiamo questa bellissima avventura!

Dopo la consueta colazione e la preghiera mattutina nella piazza della basilica inferiore, i nostri animatori hanno pensato per noi ragazzi un percorso diviso in tre tappe

Tre tappe molto intense e significative divisi per gruppo!

Per  noi la  prima tappa è stata la basilica di Santa Chiara.

Nella basilica ci siamo trovati per sostare davanti al crocefisso di san Damiano, il crocifisso che aveva guardato Francesco e che gli aveva parlato con queste parole: “va Francesco, ripara la mia casa, non vedi che va in rovina?”

Prima di entrare a tu per tu con il crocefisso, abbiamo fatto un esercizio sul sagrato: ci sono stati mostrati degli sguardi col volto nascosto. Erano dei volti ma si vedevano solo gli sguardi si, delle foto (che poi si sono rivelate essere volti) di occhi di tutti i tipi.

Tutto questo è stato utile secondo noi a capire bene il concetto di maschera, infatti solo dagli occhi non si può capire una persona, così come  lo sguardo di Dio!

Nella seconda tappa siamo scesi più nel profondo, da essere guardati dal crocefisso  a guardare direttamente l'eucarestia.

Infatti la seconda tappa pensata per noi è stata un'adorazione eucaristica molto intensa: cantata e guidata nella chiesa di Santa Margherita.

Abbiamo scritto una nostra invocazione “un grido” su un foglietto, e poi, accompagnati dagli animatori siamo stati accompagnati davanti all’Eucarestia e abbiamo deposto il nostro foglietto davanti e ci siamo fermati a pregare in silenzio.

Abbiamo anche preso da un cartoncino co una frase della Bibbia diversa per tutti. Nel pomeriggio quella frase è stata condivisa con tutti gli altri del nostro gruppo.

La terza tappa forse è quella che nessuno di noi si aspettava probabilmente, perché, la sua storia non era nota ma comunque diamo stati alla tomba di Carlo Acutis nel cimitero di Assisi.

Carlo Acutis era un nostro coetaneo morto nel 2006 per una forma di leucemia molto grave. Un giovane molto aperto e socievole,  ricco di fede e di bontà, infatti, è stato avviato l’iter per la causa di beatificazione.

Abbiamo scoperto questa figura grazie alla testimonianza di una ragazza che ci ha raccontato la sua storia. Abbiamo ricordato le persone care che non ci sono più, e  lì davanti alla tomba di un ragazzo che alla nostra età ha avuto la forza di non temere la morte ma di perseverare nel bene.

Abbiamo  deposto all’interno di una grande anfora le nostre preghiere scritte in un foglietto.

Nel pomeriggio, abbiamo condiviso la gioia delle tre tappe e  avviato una verifica nei nostri gruppi di lavoro. E’ stato molto utile la divisione per gruppi. Noi del gruppo di Zerfaliu ci siamo trovati in due per gruppo e questo ci ha permesso di fare tante conoscenze e nuove amicizie, specialmente col gruppo di Milano e Pordenone.

Abbiamo concluso la giornata con una festa conclusiva sul sagrato della basilica superiore. Tutti i gruppi si sono cimentati attraverso performance, imitazioni, canti, bans e video divertenti.

Molto divertente anche la proposta dei frati e delle suore che, insieme ai “don” presenti hanno divertito tutti noi ragazzi con un divertente e improvvisato balletto.

A conclusione della festa, stanchi ma divertiti e felici, ci siamo avviati ai nostri alloggi.

Davvero una giornata ricca ed emozionante, peccato che questa bella esperienza sta per concludersi.  

Antonio e Davide
Galleria fotografica
Copyright © 2015 Parrocchia Santissima Trasfigurazione - TharrosNet © 2015